Domenica, 20 Ott 2019
Tu sei qui: Home
Arcidiaconato del Cadore ideato da MBove

Vigo di Cadore  Altitudine  m 1000 Abitanti  1231
Parrocchia di San Martino vescovo
Festa patronale: l'11 novembre o la domenica successiva, san Martino (vedi Valle).
Altre feste:
il 17 gennaio, a Laggio, sant Antonio abate. Nato a Come in Egitto nel 251 da ricca famiglia, a vent'anni diede ai poveri i suoi averi e visse dapprima da eremita nel desero e sulle rive del Mar Rosso, successivamente fondò a Fayum ed in altri luoghi comunità di monaci.VigoFamoso e ricercato per consigli e conforto,amico di sant'Atanasio (il quale ne scrisse la biografia), con lui combatté contro l'arianesimo. Ebbe infinite tentazioni. Morì molto vecchio nel 356.  E' il patriarca  del monachesimo  ed il  popolare protettore degli animali e  contro l'herpes zoster (fuoco di sant'Antonio);
prima domenica di ottobre, Madonna del Rosario, con processione.
Canonica: via Cardinal Piazza, 18
32040 Vigo di Cadore -Tel. 0435 77006
Chiesa pievanale: via Cardinal Piazza
Documentata dal 1186,  venne ricostruita  nel 1559  ed ampliata nel  1703 (navate laterali).  Circondata dai resti dell'antica cortina, conserva opere di Cesare Vecellio, Valentino Besarèl, Tommaso Da Rin.
Altre chiese:
accanto alla pieve: Madonna della Difesa (1512), opera del capomastro Nicolò Ruopèl, con affreschi
sulla piazza: S. Orsola, fatta costruire nel 1345 dal possidente Ainardo come cappella funeraria, completamente affrescata con le storie della santa
nella borgata Salagona: S. Margherita (secolo XIII-XIV), con antichi affreschi
a Laggio: S. Antonio abate, opera del capomastro Nicolò Ruopèl, ampliata nel secolo XVIII, con altari ad intaglio
sul monte a vedetta della valle: S. Daniele, ricostruita nel secolo XIX


Pelós di Cadore  Altitudine m 785 Abitanti  447
Parrocchia di San Bernardino da Siena
Festa patronale il 20 maggio o la domenica più vicina: san Bernardino. Nato a Massa Marittima nel 1380,fu frate minore e vicario generale dell'ordine, eloquente predicatore, missionario del nome di Gesù e portatore di pace nelle città italiane lacerate da lotte intestine. Morì a l Aquila nel 1444 e fu canonizzato nel 1450.
Altre feste:
8 dicembre: Immacolata Concezione di Maria, con suggestiva processione serale.
Canonica: piazza S. Bernardino, 7  32040 PELOS
Abitazione del Parroco: via Cesaról, 92  32040  LORENZAGO
Tel. 0435 77142-Tel. fax 0435 75043 Chiesa parrocchiale: piazza S. Bernardino

Già nel 1470 a S. Bernardino fu dedicata la chiesa in stile gotico (corrispondente all attuale presbiterio, con un affresco), ampliata più volte fino al secolo XX. Conserva un altare ligneo del secolo XVII.

Lorenzago di Cadore  Altitudine  m 880 Abitanti  576
Parrocchia dei Santi Ermagora e Fortunato martiri Lorenzago
Festa patronale (con mercato) il 12 luglio: santi Ermagora e Fortunato. Secondo la tradizione recentemente rivalutata, san Marco, inviato da san Pietro ad evangelizzare la regione Venetia et Histria, ad Aquileia convertì Ermagora e lo consacrò vescovo. Ermagora e Fortunato, diacono e successore designato, furono decapitati ed i loro corpi sepolti in un terreno fuori dalle mura della città. Da Aquileia arrivò il Vangelo anche in Cadore.
Altre feste:
15 agosto (sagra con processione, mercato), Madonna Assunta.
Canonica: via Costola, 26 
32040 LORENZAGO DI CADORE 
Abitazione del Parroco: via Cesaról, 92- Tel. 0435 75043

Chiesa parrocchiale: piazza P. F. Calvi
Una chiesa è documentata dal 1214; al suo posto venne costruita l'attuale, su progetto di Domenico Schiavi ed Angelo Del Fabbro di Tolmezzo, terminata nel 1758 e consacrata nel 1764.
Altre chiese e cappelle:
Madonna della Difesa, a Villapiccola
S. Antonio abate, in località Coresiéi
Nel bosco sovrastante l abitato  c è  il Castello  di Mirabello, di  proprietà  della Diocesi di Treviso, presso  il quale ha soggiornato per sei volte (in periodi estivi dal 1987 al 1998) il papa Giovanni Paolo II.
Lozzo di Cadore  Altitudine  m 754 Abitanti  1613
Parrocchia di San Lorenzo martire

Stemma LozzoFesta patronale (con fiera) il 10 agosto, san Lorenzo (vedi Cibiana). Lo statuto di Lozzo dell'anno 1444, come altri statuti dei villaggi cadorini, ricorda anche altre feste allora comunemente osservate: santo Stefano, san Giorgio, san Marco, san Candido, san Floriano, san Vito, san Michele, Ognissanti, i venerdì di marzo e di maggio, tutte le feste della Madonna e degli Apostoli con le loro vigilie.
Altre feste
prima domenica di ottobre e sua ottava (con processione e fiera), Madonna del Rosario, a cui è dedicata la chiesa.
LozzoCanonica: via arcidiacono Monti, 394
32040 LOZZO DI CADORE
-  Tel. 0435 76032

Chiesa parrocchiale: piazza IV novembre
Progettata in un nuovo sito da G. Garau, E. Perego, A. Zilli e M. Tessari. Prima pietra il 12 ottobre 1969, benedetta il primo luglio 1973, consacrata il 7 ottobre 2000.
Altre chiese
S. Lorenzo (secoli XVIII-XIX), ex parrocchiale sconsacrata. E' nel luogo antico, dove la chiesa, circondata dalla cortina con il cimitero, è documentata dal 1226santuario della Madonna di Loreto (secolo XVII)
S. Rocco (secolo XIX), in borgata Pròu
Cuore immacolato di Maria, sull’altipiano di Pian dei Buoi