Mercoledì, 11 Dic 2019
Tu sei qui: Home Arcidiaconato
Arcidiaconato

La Pieve di Candide ha dato origine alle parrocchie di

• San Nicolò (31 dicembre 1963; già curazia dal 1644)

• Danta (7 febbraio 1861)

• Pàdola (11 giugno 1939)

• Dosoledo (26 marzo 1962)

La Parrocchia di San Pietro ha dato origine alla Parrocchia di

• Costalta (21 novembre 1943)

La Pieve di San Vito ha dato origine alle parrocchie di

• Selva (1857; già curazia con Pescùl dal 1470, divisa dal 1733)

• Pescùl (25 marzo 1857; già curazia con Selva dal 1470, divisa dal 1733)

• Vodo (5 agosto 1857; già curazia dal secolo XVI, Vinigo curazia dal 1777)

• Borca (1866; già curazia dal secolo XVII)

La Pieve di Vigo ha dato origine alle parrocchie di

• Lorenzago (11 marzo 1857; già curazia dal 1390; parroco di elezione popolare)

• Lozzo (1  marzo 1857;  curazia con Lorenzago dal  1390, indipendente dal  1666; parroco di  elezione popolare)

• Pelós (11 ottobre 1960)

La Pieve di Auronzo ha dato origine alle parrocchie di

• Villapiccola (11 novembre 1944)

• Reane (22 ottobre 1960)

La Pieve di Domegge ha dato origine alla Parrocchia di:

• Vallesella e Grea (31 dicembre 1936; Vallesella era già rettoria dal 1366)

La Pieve di Valle ha dato origine alle parrocchie di :

• Venàs (9 ottobre 1857; già curazia dal secolo XVI; parroco di elezione popolare)

• Cibiana (18 marzo 1895; già curazia dal secolo XVI; parroco di elezione popolare)

L'Arcidiaconato del Cadore comprende tutto il Cadore, con i vicariati di Pieve di Cadore e del Comelico e le parrocchie di Selva e Pescùl (appartenenti al Vicariato dell'Alto Cordevole-Rocca Piétore). Ampezzo  di  Cadore,  ora  Cortina  d'Ampezzo,  fino  al  1751  appartenne  al  Patriarcato  d'Aquileia  ed all'Arcidiaconato del Cadore, poi all'Arcidiocesi di Gorizia; nel 1787 passò all'Arcidiocesi di Lubiana; nel 1789 alla Diocesi di Bressanone; il primo settembre 1964 alla Diocesi di Belluno. Il parroco ha il titolo di decano, popolarmente conserva quello antico di pievano.
Zoppé appartenne sempre amministrativamente al Cadore, ma ecclesiasticamente alla Diocesi di Belluno,alla Pieve e Vicariato di Zoldo; parrocchia dal 1843.Sappada appartiene all'Arcidiocesi di Udine, Arcidiaconato-Vicariato di Gorto. Ha avuto origine dalla Pieve di Gorto, già dipendente dall'abbazia di Moggio. Curazia dal secolo XV, parrocchia riconosciuta dal 29 novembre 1791; il parroco ha dal 1955 il titolo di arciprete.

26.793 al 31 dicembre 2017