Sabato, 21 Ott 2017
Tu sei qui: Home Arcidiaconato
Arcidiaconato

Arcidiaconato del Cadore Arcidiaconi Cadorini
Il Cadore, con Ampezzo, appartenne ecclesiasticamente alla diocesi di Zuglio Carnico, poi di Aquileia e di Udine fino al 1847, quando fu annesso alla diocesi di Belluno. Politicamente appartenne nel Medioevo al ducato del Friuli  e poi al dominio anche temporale dei patriarchi d'Aquileia, dai  quali lo ebbero in feudo dal 1138 fino al 1335 i conti da Camino, signori  di Treviso.Dopo un breve periodo di dominio dei  conti del Tirolo (1337-1347),  il Cadore fu riconquistato dal patriarca beato Bertrando e rimase fino al 1420 sotto il diretto dominio dei patriarchi.Dal  1420 al 1797 appartenne con la  Patria del Friuli ai domìni della  Repubblica di Venezia.  Dopo l'occupazione napoleonica, appartenne al Regno Lombardo - Veneto e dal 1866 al Regno d'Italia. Cortina d'Ampezzo dal 1508 fu separata dal Cadore ed annessa ai domìni asburgici; fu annessa al Regno d'Italia dal 1918.
DIOCESI DI BELLUNO - FELTRE
Parrocchie 158  Abitanti 181.860
1.Zona pastorale del Cadore

2. Zona pastorale di Agordo

3. Zona pastorale di Belluno, Zoldo e Alpago

4. Zona pastorale di Feltre

ARCIDIACONATO DEL CADORE Schema Grafico 
Parrocchie 36  Abitanti 31.734
Diocesi di Julium Carnicum dal V secolo

Diocesi patriarcale di Aquileia dal 717

Arcidiocesi di Udine dal 1751

Diocesi di Belluno dal primo gennaio 1847